Aiuto in cucina
  Menu completi in base al tempo - Consigli pratici e trucchi in cucina - Corsi di cucina - Consigliati - Contatti - Home
ARTICOLI SULLA CUCINA

Articoli - Niente panico in cucina
Cucinare senza sporcare
La cucina tutta in una pentola...

Uno degli ostacoli più grandi nel mettersi ai fornelli è dare una risposta alla domanda: chi pulisce??? Non basta il fatto di avere la lavastoviglie perché sappiamo che il ciclo di lavaggio non ci consente di riutilizzare immediatamente le stoviglie e quindi siamo costretti ad avere una marea di pentole e attrezzi vari. Se poi seguiamo i consigli dei grandi chef addio! Nelle loro cucine hanno a disposizioni strumenti che in una casa sarebbero sprecati senza contare tutti gli aiutanti pronti a sciacquare e cambiare attrezzi, padelle e posate.

Ma in verità per una cucina casalinga bastano davvero poche cose ben studiate.
Una pentola di buona qualità, dal fondo spesso, di medie dimensioni e piuttosto alta vi permetterà di preparare la maggior parte delle vostre pietanze.

Facciamo qualche esempio.
Le zuppe sono tra le ricette meno faticose e che insieme a stufati e risotti sporcano di meno.
Per tutte queste preparazioni si parte sempre dal soffritto, rosolando un trito di sedano-carota-cipolla in poco olio poi, per le ricette a base di carne o verdure, si aggiunge della pancetta a dadini e dei pelati schiacciati (se il pomodoro è previsto). Da questa base nascono zuppe golose d’autunno come ad esempio:
-zuppa di fagioli borlotti e castagne
-zuppa di zucca e spinaci
-zuppa di ceci
-zuppa di orzo e verdure miste
-zuppa di funghi
-zuppa di lenticchie e salsiccia

Messi dunque gli ingredienti voluti, una foglia di alloro (o rosmarino o salvia o timo), sale, pepe, allungate con acqua o brodo e portate a cottura. Per un piatto unico e sostanzioso si può unire della pasta corta o servire con crostoni di pane tostato.

Molto simile la preparazione dello stufato.
Se stiamo preparando invece uno stufato dunque, dopo la pancetta butteremo in padella la carne, la sigilleremo rigirandola e facendola ben abbrustolire, bagneremo con del vino rosso o bianco e, una volta evaporato l’alcool, uniremo del brodo.
Aromi a gusto personale e cottura lenta faranno il resto.
Mezz’ora prima di terminare la cottura potremo unire le verdure che desideriamo, per esempio delle belle patate a pezzi non troppo grandi oppure dei carciofi a fette. E lo stufato con verdure è pronto!

Per un buon risotto è altrettanto facile.
Partiamo sempre da una base di soffritto (basta anche della cipolla o dello scalogno tritato) dove rosoleremo il riso, quando sarà trasparente sfumeremo con del vino aspettando che evapori e poi subito uniamo del brodo, girando spesso e aggiungendo liquido poco per volta.
A metà cottura dobbiamo mettere il “tema” del risotto, per esempio: zola e noci, fiori di zucca e robiola, salmone a dadini e molluschi vari, fagioli in scatola e dadi di speck.

Insomma con un po’ di pratica cucinare senza sporcare è possibile


Fonte: Antonella Ghidini


Vedi anche...
Niente panico in cucina




Lista articoli

Articoli e aiuto in cucina
Caramelle al radicchio
Pasta fatta in casa al cacao per ravioli, tortelli e tagliatelle
Cappellacci bicolori
Maionese express
Torta di mele casereccia
  Articoli, Consigli e Trucchi in Cucina  


Aiuto in cucina su youtube



  Menu completi - Consigli pratici e trucchi in cucina - Corsi di cucina - Consigliati - Contatti - Home